Tag

Formaggio

Browsing

Ogni mercoledì mattina a Sanary Sur Mer, piccolo borgo francese in quella lingua di terra – il Varo – che unisce Costa Azzurra e Provenza, più di 300 bancarelle si posizionano sotto i platani, davanti al porticciolo.

Va in scena il mercato settimanale, considerato uno dei più belli di tutta la Francia.

Normalmente sono una persona buona e cara ma negli ultimi tempi mi capita di sentire così spesso castronerie sul cibo che il rischio di trasformarmi da Heidi a Voldemort in due secondi è molto alto.

Mi pare che in giro ci sia parecchia gente che per star bene ha bisogno di trovarsi un nemico: abbiamo demonizzato i carboidrati, lo zucchero, il burro, la carne, il glutine e i latticini.

Ognuno fa quel che vuole, per carità. Ma il prossimo che viene a dirmi che il formaggio fa male, così come verità calata dall’alto e scolpita sulla pietra, lo insulto.

Momento Vulvia‘: sapevate che quella di Bergamo è la provincia europea con più formaggi D.O.P. sul proprio territorio?

Io lo ignoravo.

Associavo Bergamo alla polenta e invece qui piovono eccellenze casearie, si producono formaggi con la stessa facilità con cui mia figlia crea palline di didò, nascono forme che racchiudono profumi celestiali. 

A Milano negli ultimi tempi ci sono eventi gastronomici ogni weekend: feste della birra a profusione, cibo da strada come se piovesse, vino a secchiate, pizze con ogni abbinamento possibile.

Mancavano inspiegabilmente i formaggi.

Una vergognosa lacuna finalmente colmata da Formaggitalia, la fiera dedicata ai formaggi tipici italiani e ai prodotti caseari. Che, eureka!, ha scelto Milano per la sua prima edizione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: