Mi sono imbattuta recentemente nella ricetta dei ramen vegan, la versione senza carne né altri derivati animali della celebre zuppa giapponese a base di brodo e noodles.

Pur non essendo vegana, ne sono rimasta estremamente colpita per il gusto intenso e particolare.

Ammetto un certo scetticismo quando ho iniziato la preparazione: sono abituata ai brodi di carne e temevo di ottenere una zuppa poco saporita rispetto alla ricetta tradizionale dei ramen. Invece mi sono dovuta ricredere.

Anzi, il brodo dei ramen vegan può essere utilizzato per preparare anche altre tipologie di ramen: vegetariani aggiungendo le uova oppure più classici con la carne. Siete vegani? Se vi piace, potete aggiungere il tofu (in questa ricetta non è previsto).

–> Prima però assicuratevi di avere a casa ingredienti e strumenti utili per cucinare giapponese!

Ramen vegan: il brodo

ramen vegan
Gli ingredienti per i ramen vegan

Iniziamo preparando il brodo: ho usato la ricetta trovata nel libro Ramen. Noodles giapponesi e stuzzichini, che vi consiglio anche per altre preparazioni.

Una raccomandazione: la ricetta non è difficile ma è un po’ lunga, quindi è meglio prepararla il giorno prima. Se non potete, calcolate almeno due ore.

Per circa 2,5 litri di brodo:

  • 2,5 l d’acqua
  • 6 g di alga kombu
  • 300 g di zucca tagliata a pezzi (tipo butternut)
  • 2 cipolle tagliate a spicchi
  • 3 spicchi d’aglio
  • 2,5 cucchiaio di olio vegetale
  • 2 cucchiaini di paprika
  • 2 cucchiai di zenzero grattugiato
  • 75 ml di salsa di soia
  • 4 cucchiaio di miso chiaro
  • 3 cucchiaio di aceto di riso
  • 4 cucchiai di olio di cocco
  • 2 cucchiaini di sale
  •  10 g di funghi shiitake secchi (facoltativo)
  • 100 g di funghi shiitake freschi (facoltativo)

–> Cinque negozi giapponesi a Milano per fare la spesa

Preparazione del brodo

Mettete l’alga kombu (per chi li usa anche i funghi secchi) in 2,5 l d’acqua e portate a bollore, quindi abbassate la fiamma e lasciate cuocere per un’ora.

ramen vegan

Nel frattempo, in una teglia unite la zucca a pezzi, gli spicchi di cipolla e l’aglio (per chi li usa anche i funghi freschi) e mescolateli con olio e paprika.

Mettete tutto in forno preriscaldato per 30 minuti (i primi 15 minuti a 250°, gli altri 15 a 225°) nel ripiano centrale.

ramen vegan

Una volta cotte, prendete la pentola con il brodo di alghe e funghi preparato prima: togliete questi ultimi a al loro posto mettete le verdure arrostite (aggiungete un po’ di brodo nella teglia in cui le avete fatte cuocere, così da raccogliere tutti i succhi di cottura e unirli al resto).

Aggiungete anche lo zenzero e continuate la cottura per altri 20 minuti.

Ci siamo? Bene, con un frullatore a immersione frullate il tutto, fino a ottenere un composto omogeneo più spesso di un brodo normale, anche se non di molto (se vi sembra troppo denso allungatelo pure con un po’ di acqua).

Aggiungete la salsa di soia, il miso, l’aceto di riso, l’olio di cocco e il sale e mescolate. Il vostro brodo ora è pronto (potete congelarlo per usi futuri).

Ora dobbiamo preparare e guarnire la nostra ciotola di ramen!

Ramen vegan: ingredienti e preparazione

ramen vegan

Per 4 persone:

Questi sono gli ingredienti della ricetta originale ma il bello dei ramen è che si può sperimentare in base ai gusti personali.

  • 1,6 l di brodo
  • 1 melanzana
  • 20 g di funghi shiitake secchi
  • 2 cucchiai di olio vegetale
  • 2 cucchiai di salsa di soia
  • 1 spicchio d’aglio grattugiato
  • 2 cucchiaini di zenzero grattugiato
  • 3 cipollotti affettati (solo la parte verde)
  • 90g di mais
  • 100g di spinacino fresco
  • 1,5 cucchiai di semi di sesamo nero
  • Noodles per ramen

Procedimento

  1. Scaldate il forno a 200°: mentre raggiunge la temperatura, tagliate a metà la melanzana, incidetela con dei tagli verticali e cospargetela di olio e sale. Lasciatela in forno per circa 40 minuti (o comunque fino a quando non si sarà ammorbidita), con la superficie tagliata rivolta verso l’alto.
  2. Mettete i funghi a bagno con acqua calda per almeno 30 minuti, quindi scolateli e saltateli in padella con salsa di soia e zenzero per cinque minuti. Un minuto prima del termine della cottura aggiungete l’aglio, facendo attenzione a non bruciare il tutto.
  3. Saltate il mais con l’olio rimasto per qualche minuto, facendogli prendere colore
  4. Sbiancate gli spinaci per 30 secondi in acqua bollente e fateli subito raffreddare immergendoli in acqua molto fredda
  5. Tagliate il cipollotto a rondelle
ramen vegan

A questo punto non vi resta che cuocere i noodles seguendo le indicazioni sulla confezione e guarnire la vostra ciotola di ramen.

ITADACHIMAS!

Ah, se preferite che a prepararveli sia qualcuno più esperto, questa è la guida ai ramen bar di Milano.

ramen vegan

TI PIACE LA CUCINA GIAPPONESE? ALLORA LEGGI QUI:

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: