Fino al 30 giugno, con buona pace di Pillon e seguaci, c’è Milano Pride 2019, una festa molto colorata che ha per hashtag #LaPrimaVoltaFuRivolta (dedicata ai Moti di Stonewall, che diedero il via a New York ai movimenti di rivolta Lgbt) e della quale c’è parecchio bisogno. In Italia ma direi ovunque.Perché a dispetto di un mondo le cui tonalità sono sempre più numerose e vivaci, inspiegabilmente esiste ancora gente che vede la realtà soltanto in bianco e nero (e noi scemi li votiamo pure).

Fortuna che a Milano abbiamo lui, Beppe Sala, amatissimo sindaco che non ha paura di indossare calze arcobaleno “per una Milano dei diritti. e dei doveri” (cit). Grazie sindaco, di lei siamo orgogliosi!

In città il cuore degli eventi è Pride Square in Porta Venezia, con tanto di gonfiabili colorati in piazza Lavater per i bambini, spettacoli e stand di associazioni in largo Bellinzani, lounge bar e dj set in via Veneto e attrazioni varie, stand e concerti in piazza Oberdan (qui il programma ufficiale).

Le iniziative dei grandi marchi

Ad accorgersi che in giro, contrariamente a quel che dice qualcuno, di famiglie arcobaleno ce ne sono parecchie e probabilmente nei prossimi anni ce ne saranno ancora di più, perché si spera che più passa il tempo e più smetteremo di avere paura di chi fa scelte diverse dalle nostre, ci sono i grandi marchi.

Lo fanno per avere un ritorno commerciale? Certamente! Per ampliare il proprio target di utenza? Ovvio. Per guadagnarci visto che non fanno volontariato? Chiaro.

Ma dimostrano qualcosa che i nostri politici dovrebbero imitare: prendono atto della realtà e del fatto che la società è cambiata. E si adeguano anziché negarla.

La rainbow cake di Sonia Peronaci

rainbow Cake Milano pride 2019

Fino al 30 giugno, se siete a Milano potete ordinare a domicilio la Rainbow Cake, creata da Sonia Peronaci in collaborazione con la Pasticceria Clivati. 

Come farlo? Basta andare su Deliveroo e ordinarla direttamente dalla Pasticceri Clivati. 

La Linfa Unicorno di Vitasnella

Acqua Vitasnella_Linfa Unicorno

Non si capisce bene perché ma quest’anno gli unicorni sono tornati alla ribalta e spopolano (pure troppo). 

Il brand sarà infatti presente durante la parata con il proprio carro dedicato a #lamorealmeglio e distribuirà gratuitamente l’edizione limitata della Linfa Unicorno a tutti i partecipanti. 

Le t-shirt di Coca-Cola

Pride Milano 2019 CocaCola

Love al posto del classico logo Coca-Cola: eccole qui le t-shirt con cui la multinazionale celebra il mese del Pride al grido di #LovesUnites

I dipendenti dell’azienda, infatti, saranno volontari al pride con uno stand dedicato dal 27 al 29 giugno in largo Bellintani. 

La campagna Love Unites vivrà anche in collaborazione con Uber Eats e nei punti vendita del canale moderno e HORECA della Pride Square, dove i consumatori che sceglieranno i prodotti Coca-Cola riceveranno in omaggio la sacca Love Unites.

Il Tiramisu Multicolor di Mascherpa

Pride Milano 2019 tiramisu multicolor

Mascherpa, la tiramisuteca di Milano (via De Amicis 7) rende omaggio al Milano Pride con l’edizione limitata del Tiramisu Multicolor, un trionfo di arcobaleno. in vendita fino al 30 giugno.

Le Bag PrimeNow

Milano Pride 2019 Amazon

Quest’anno al Pride partecipano anche giganti tecnologici come Microsoft, che per l’occasione lancia un’iniziativa insieme ad Amazon.

Fino al 30 giugno, infatti, chi fa la spesa su Amazon Prime Now riceverà l’edizione speciale della bag Prime Now, personalizzate con la nuova campagna Surface ‘Diversi fuori. Uguali dentro. Una Famiglia’, per sensibilizzare le persone sul potere inclusivo delle nuove tecnologie.

Microsoft e Amazon, inoltre, sfileranno fianco a fianco durante la parata di sabato 29 giugno a Milano – insieme a una delegazione di Linkedin – per farsi portavoce dei diritti delle minoranze e sostenere i valori dell’uguaglianza e dell’inclusione, offrendo così il proprio contributo a educare tutti al rispetto e alla valorizzazione delle differenze.

La Rainbow vodka di Absolut

Milano pride 2019

Dal 27 al 30 giugno la vodka svedese – uno dei primi brand a sostenere la comunità LGBTQ anni e anni fa – invita i milanesi a riempire le strade della città al motto di #ProudToMix.

Due le installazioni che rendono omaggio ai Moti di Stonewall.

Una bottiglia ABSOLUT Rainbow alta oltre otto metri in Piazza XXV Aprile per lanciare una sfida: riempirla di messaggi colorati per trasformare il supporto della città ai valori di Milano Pride in un monumento collettivo. In Largo la Foppa la missione è irrorare la piazza con un vero e proprio arcobaleno che sgorga dall’installazione di una bottiglia rainbow alta 4,5 metri.

Pizza e ananas di Just Eat

Milano Pride 2019 Just Eat

Anche Just Eat partecipa al Pride, raccontando la storia d’amore tra una fetta di pizza e un ananas.

In PrideSquare l’azienda di food delivery avrà un corner dedicato dal 27 al 29 giugno, giorno della parata, dove sarà distribuita un’edizione limitata di t-shirt dedicate a pizza e ananas, e dove sarà possibile scattarsi una foto da condividere online con l’hashtag #JustAmore.

Un food truck Just Eat con i colori dell’arcobaleno permetterà durante i tre giorni di assaggiare una fetta di pizza con l’ananas, preparata al momento e distribuita gratuitamente. 

La pizza con l’ananas sarà anche disponibile in 10 ristoranti milanesi per tutta la settimana del pride: potete ordinarla con Just Eat da Jonny Take Uè, nelle pizzerie Gennaro Esposito, Pizza Bistrò, La Taverna e nei sei ristoranti Briscola Pizza.

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: