Eravamo già convinti che fosse ormai stato superato da piatti più all’avanguardia come il poke o il ramen. E invece arriva la prima edizione del Milano Sushi Festival.

Dove

Sushino?

L’appuntamento è da mercoledì 19 a domenica 23 giugno in Piazza Città di Lombardia (metro: Gioia).

Quattro giorni a ingresso libero (orari: dalle 12 alle 24) durante i quali fare incetta di quel che decenni è stato – almeno per noi occidentali – il piatto simbolo della cucina giapponese.

Diverse tipologie di sushi, special rolls, zuppe, gyoza, ravioli, tartare: la cucina del Milano Sushi Festival è gestita dal ristorante giapponese meneghino Finger’s e dal suo chef Roberto Okabe.

Ma nel corner food saranno presenti anche altre realtà milanesi legate alla cucina nipponica: Sushita, Karē No Kuruma, Takoyaki Ya, Pops Soba by Zazà Ramen e Maido, il locale che ha fatto scoprire ai milanesi l’okonomiyaki.

Da accompagnare, ovviamente, con sakè o birra giapponese.

-> Psst, scopri come si mangia il sushi secondo il galateo giapponese

Milano sushi festival

Non solo sushi: il programma

Il programma del Milano Sushi Festival va oltre l’aspetto prettamente gastronomico, con una serie di contenuti che cercano di trasmettere un po’ più in profondità la cultura giapponese.

Taiko, shodo, dj set made in Japan, animazione e poi lo stand dedicato al Giappone contemporaneo di Asahi Super Dry, brand di birra giapponese.

Qualche esempio?

  • KAGAMI BIRAKI  (mercoledì 19 giugno alle 20): cerimonia tradizionale di apertura della botte del Sakè.
  • TAIKO (mercoledì 19 giugno dalle 18 alle 19): esibizione dei MusubiDaiko. Nella tradizione giapponese il tamburo (taiko) ha un significato che va al di là delle sue caratteristiche musicali perché la sua voce è in grado di giungere alla dimora dei kami (divinità), mentre il legno di cui è fatto è parte viva della sacralità dell’albero da cui deriva.
  • SHODŌ (sabato 22 giugno dalle 19 alle 20): Shodō, ovvero l’arte giapponese della scrittura.
  • DJ SET a cura di HIROKÖMEISTER (venerdì 21 e sabato 22 giugno dalle 20 alle 24): dJ-cantante-tastierista giapponese, attiva inizialmente soprattutto nella scena britannica, attualmente residente a Milano.
  • LIVE SET a cura di ERIKOTTERO (Domenica 23 giugno alle 17:30): concerto con le sigle dei cartoni animati giapponesi in lingua originale.
  • TALK e TRADIZIONI a cura di OHAYO (venerdì 21 giugno alle 17)
  • Sabato 22 giugno alle 17Racconti e immagini dal cuore di templi e foreste.
  • Domenica 23 giugno alle 16:30Tokyo lights: la tecnologia ultramoderna, la cultura pop, robot, anime e cosplay.
  • BON ODORI  (domenica 23 giugno dalle 18:30 alle 19:30): tradizione buddista giapponese per onorare gli spiriti dei propri antenati, attraverso una danza durante la quale si crede che gli spiriti dei nostri cari danzino insieme a noi.

–> Ti piace la cucina giapponese? Segui Lili Ramen

Milano sushi festival

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: