Cinemadivino 2015: altro che cineforum, i film si guardano in cantina

Cinema DivinoVe l’avevo già detto l’anno scorso e ve lo ripeto quest’anno: Cinemadivino è una di quelle idee geniali che quando ci si incappa quasi ci stupisce.

Nel caso il mio articolo vi fosse sfuggito, son qui puntuale a ricordarvi che sta per partire l’edizione 2015 di ‘Cinemadivino – I grandi film si gustano in cantina’, la rassegna che anziché in piazze, oratori e cinema vi fa vedere i film direttamente nelle cantine italiane.

Laddove per cantine non intendo il box del vostro vicino di casa o la taverna della zia, semmai la grandissima quantità (e ricchezza) di cantine vitivinicole che abbondano in ogni regione d’Italia.

E infatti Cinemadivino ci riguarda tutti perché arriverà ovunque sorge una vigna, un tino, un tralcio d’uva. 12 euro il biglietto, inclusivo di proiezione, visita guidata della cantina e tre calici in degustazione.

Aie e cortili sotto le stelle, di fianco ai vigneti sulle colline: sono oltre 100 gli appuntamenti che coinvolgeranno le cantine in 10 regioni, per assaporare ottimi calici di bianchi e rossi mentre ci si gusta i film dell’ultima stagione (pensavate a rievocazioni di ‘Train de Vie‘ e ‘Forrest Gump‘, eh?).

Parafrasando una nota pubblicità, cosa volete di più dalla vita? Un piatto forse?

Avrete anche quello.

Riassumendo: bei film, ottimo vino e cucina tipica, tutto in un unico appuntamento.

Cinemadivino2Un modo innovativo e originale per svecchiare il concetto di cinema all’aperto, valorizzare il territorio e i prodotti enogastronomici tipici delle aree enologiche d’italia, avvicinando produttori e consumatori.

A riempire le panze, per evitare che il vino dia effetti collaterali poco piacevoli, ci sarà il food truck (avete presente i tipici camioncini alimentari americani?) di Cinemadivino, un furgone viaggiante che porterà nelle cantine i piatti pensati in collaborazione con gli chef, per offrire street food di qualità.

Trovate tutte le informazioni su www.cinemadivino.net

 

 

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.