alimenti aeroportoSapete quali sono i 5 alimenti più confiscati in aeroporto?

Ogni volta che si parla di classifiche ci sono dati curiosi e interessanti da analizzare, ma quando queste fanno riferimento agli aeroporti balza agli occhi come tutti i parametri solitamente accettabili nel mondo…qui vengono stravolti.

Dovrebbe esserci una scienza, l’aeroportologia, che si occupa di studiare come mai l’essere umano non appena supera il check in segue regole che nel mondo reale non esistono.

Nel 2006 sono state introdotte le regole che limitano il trasporto dei liquidi nel bagaglio a mano. Inutile dire che ancora oggi convincere le signore di turno che no, il barattolo di crema al midollo da 750 ml non può essere imbarcato nel bagaglio a mano è un’impresa ardua.

Eppure non è soltanto il beauty a generare difficoltà tra i passeggeri in viaggio.

Secondo una statistica elaborata dal London City Airport, infatti, il souvenir gastronomico è l’irriducibile gadget al quale non si riesce proprio a rinunciare. Anche quando è in formato liquido.

I 5 alimenti più confiscati in aeroporto a Londra risultano quindi:

  1.  Barattoli di ‘Jam’ o ‘Marmalade’ – Siete stati a Londra e da Harrod’s avete comprato l’immancabile barattolo di marmellata di arance amare. Bravi, ora però spiegatelo alla guardia londinese che il barattolo da mezzo chilo è per la nonna, non possiamo proprio non portarlo con noi.
  2. Confezioni di Marmite – Popolarissimo tra i britannici, si tratta di un estratto di lievito spalmabile che, lo dice pure la pubblicità, ‘O lo ami o lo odi’. Introvabile ovunque nel mondo e molto apprezzato dai vegetariani, è il souvenir perfetto per chi viaggia nel regno della Regina Elisabetta.
  3. Vasetti di Lyle’s Golden Syrup – Ovvero, sciroppo d’acero, immancabile e preziosissimo condimento per ogni pancakes che si rispetti.
  4.  Nutella – Già già: reperibilissimo praticamente ovunque nel mondo, la Nutella pare sia preda di turisti in viaggio che pretendono di sconfiggere la paura del volo a colpi di spalmabile.
  5. Heinz Baked Beans – Vai a Londra in gita e non ti compri i fagioli in scatola che con uova e bacon costituiscono la base dell’English Breakfast? Suvvia!

300 gli articoli di questo genere che tra gennaio e marzo sono stati requisiti nel London City Airport.

Ora, so che vi state chiedendo: ma quanta Nutella e sciroppo d’acero mangeranno gli addetti al check in a Londra?

Beh, la risposta è…quella che si comprano al supermercato. Gli articoli alimentari requisiti in aeroporto, infatti, vengono donati alla Newham Foodbank, associazione benefica che distribuisce alimenti alle persone bisognose.

Se siete in partenza per un viaggio aereo e avete con voi solo il bagaglio a mano, fate attenzione anche a questi souvenir gastronomici, considerati semi-liquidi e quindi a rischio:

  • marmellate
  • miele
  • creme
  • zuppe

Se proprio volete portarle con voi, assicuratevi che siano confezionati in contenitori inferiori a 100 ml e presentateli ai controlli in un’unica busta trasparente sigillata.

Oppure imbarcate il bagaglio e amen.

 London City Airport

 

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: