Notizie

Hotel Manin a Milano: garden aperto e corso di cucina dedicato all’estate

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr

Manin garden 2Questo è il garden dell’Hotel Manin di Milano (via Manin 7, zona Turati). Conoscete la sua storia?

Dell’albergo, oltre che del giardino.

Perchè il Manin è una struttura storica della città, con alle spalle molte vicende poco conosciute.

Di proprietà della famiglia Colombo dal 1904 (ma già nell’800, in quella che all’epoca era la Contrada Cavalchina, c’era una casa data in affitto ‘per uso albergo‘), distrutto durante la seconda guerra mondiale e poi ricostruito, eletto hotel di riferimento dell’intellighenzia di sinistra negli anni’70 e ’80, il Manin è tuttora uno dei pochissimi alberghi milanesi a gestione familiare (una storia simile a quella del Ristorante La Pobbia di via Gallarate, altro luogo storico di Milano).

E se da fuori l’ingresso (che affaccia direttamente sui Giardini Indro Montanelli) può sembrarvi poco significativo, all’interno questo hotel nasconde due piccole perle: il Manin Garden, giardino all’italiana in stile anni’30 costruito sui resti di un antico cimitero romano del 300 a.C., e il Manin Restaurant, edificato sulle vestigia di una locanda del ‘700 e affacciato sul giardino.

(E se vi par poco…è l’unico hotel di Milano le cui camere – 119 in tutto – affacciano sul giardino interno o sui Giardino Indro Montanelli…in ogni caso lo sguardo si tuffa nel verde, cosa che a Milano è più unica che rara).

Manin garden

Vi ricordate quando abbiamo parlato della scarsa considerazione degli italiani per i ristoranti degli hotel? Ecco, questo è un altro caso da segnalare.

Perché qui non solo si mangiano ottimi risotti (testato con mano e soprattutto stomaco):

risotto Hotel Manin

 Ma si fanno anche ottimi aperitivi estivi all’aperto, tra aiuole, statue, tendaggi bianchi. 

Anzi, di più. Come già altri hotel milanesi stanno facendo da qualche anno a questa parte, anche il Manin Hotel ha deciso di aprirsi al pubblico, sfruttando il Garden come location per eventi.

L’appuntamento è per il 9 luglio, con un corso di cucina dedicato all’estate organizzato da WebSpot Cooking Show: dalle 19.30 in poi, lo chef Gregorio Ducatelli presenterà al pubblico una serie di ricette ad hoc, realizzate utilizzando i prodotti dell’eccellenza italiana.

Il menù della serata prevede:

  • fantasia di prosciutto e melone
  • fagottini di prosciutto e caprino legati con erba cipollina
  • pasta fredda alla Garibaldina
  • risotto con radicchio rosso
  • vellutata di Capri

Alla serata parteciperanno anche gli esperti dell’azienda di Parma Ruliano, che mostreranno il taglio perfetto di un prosciutto (pensavate che servire prosciutto e melone fosse facile, eh?).

Seguirà la dimostrazione della sommelier AIS Betta Rainone, dedicata a chi vuole muovere i primi passi nel mondo della degustazione di vini.

Come iscriversi e soprattutto quanto costa il tutto?

Per prenotarsi basta mandare una mail all’ufficio stampa del Manin Hotel (morrone.rossana@gmail.com): il costo è popolare, 30 euro a persona per corso, cena e vino.

 

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: