cupcake-atm

E’ stato inaugurato a New York il primo distributore automatico di cupcakes.

Sogno o realtà?

Non sto scherzando: d’altra parte se in Belgio hanno il distributore di patatine fritte al momento, perchè nella Grande Mela non dovrebbe esserci quello di cupcakes?

E visto che io ho un debole per i distributori automatici (avete visto le foto che sto raccogliendo in giro per il mondo?), inutile dire che questa notizia mi colpisce da vicino.

In realtà sembra più un bancomat, ha un colore che basta un’occhiata per catapultarti nel mondo di Barbie e sforna dolcetti zuccherosi e decorati 24 ore su 24: per molti (addicted) è la felicità sotto forma di vending machine.

C’è da scommettere che ora New York può aggiungere all’elenco una nuova attrazione turistica, visto che qui nella vecchia Europa la mania dei cupcakes impazza ormai da un po’.

Pochi gesti veloci et voilà, ecco comparire la magica scatolina di cartone (bello anche il packaging, non c’è che dire) contenente il dolcetto della felicità.

distributore cupcake

Dove si trova il meraviglioso cupcakes ATM?

Nell’Upper West Side di Manhattan, al 780 di Lexington Avenue.

Secondo quanto riporta il New York Post, i cupcakes acquistabili al distributore sono freschi come quelli di pasticceria: non a caso, infatti, l’ATM è poco distante dalla Nelsons’Sprinkles Cupcakes bakery, di proprietà della stessa società di Beverly Hills che ha deciso di lanciarsi nella diffusione dei distributori automatici di cupcakes.

Quello di New York, infatti, è l’ultimo di una serie: vending machine simili esistono già a Los Angeles, Chicago, Atlanta e Dallas. 

Veniamo alle informazioni pratiche:

  • il distributore conta 20 varietà di cupcakes, da selezionare su uno schermo touch screen
  • i gusti spaziano: red velvet, cuban coffee, banana dark chocolate, cinnamon sugar e via andare
  • ogni cupcake costa 4.25 dollari
  • ci sono anche cupcakes per cani, rigorosamente senza zucchero (2 al costo di 5 dollari)
  • il distributore può contenere fino a 760 cupcakes alla volta e viene ricaricato tre volte al giorno per garantire la freschezza del prodotto

Se andate a New York siete avvisati, fate una foto e mandatemela!

Ti interessano le notizie su New York in ambito culinario? Leggi qui per sapere cosa succede nella Grande Mela.

Cupcakes

 [wysija_form id=”1″]

10 Comments

  1. Pingback: La cucina di New York: Manhattan Clam Chowder, vongole, gabbiani e ricordi | Lili Madeleine

  2. Pingback: Eataly New York apre il primo Nutella Bar della Grande Mela | Food Blogger Mania

  3. Pingback: Eataly New York apre il primo Nutella Bar della Grande Mela | Lili Madeleine

  4. Poi si lamentano della linea e mangiano green … hahahahha

  5. Pingback: Distributore automatico di cupcakes a New York aperto 24 ore su 24 | Food Blogger Mania

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Pin It
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: