Menù di Natale e Capodanno di Cracco a Palazzo Parigi

Cracco a Palazzo

Non so quanti di voi possano permettersi il menù di Natale che Carlo Cracco, il celebrity chef più noto della tv italiana, ha studiato per Palazzo Parigi, il nuovo hotel 5 stelle di Milano dove si trova il ristorante Cracco a Palazzo.

Sia come sia, anche se nei prossimi giorni la maggior parte di noi si rifugerà nella certezza del classico pranzo natalizio di famiglia, vogliamo dare una sbirciata ai menù di Cracco per il 24, 25 e 26 dicembre? 

Giusto per capire come uno chef stellato interpreta le feste più classiche? E magari per curiosare tra i piatti che mangeranno i clienti 5 stelle del ristorante Cracco a Palazzo, i cui interni sono stati disegnati da Pierre Yves Rochon?

PALAZZO_PARIGI_MILANO_Cracco a PalazzoMenù della Vigilia di Natale (115 euro a persona, vini esclusi)

Cracco non rinuncia ai cappelletti in brodo e al pesce (ricordo di averlo letto anche in una delle numerose interviste dell’ultimo periodo):

  • Sgombro marinato, kumquat e bonito
  • Uovo pochè su vellutata di patata, nocciole e tartufo bianco
  • Cappelletti in brodo di cappone
  • Orata arrosto, mela cotogna e melograno
  • Cioccorock e gelato al mango
  • Piccola pasticceria

Per chi lo desidera, selezione di tre calici di vini abbinati (40 euro):

  • Chardonnay – Vie di Romans – 2011
  • Nus Malvoisie – Cuvée Particulier – Crotta di Vegneron 2009
  • Plaisir – Passito Rosso dei colli pescarosi – Zaccagnini 2012

Menù di Natale (140 euro a persona, bevande escluse)

Il 25 dicembre la proposta è un ricco percorso gastronomico calibrato su 9 portate: 

  • Polentina di amaranto e ceci
  • Capitone in carpione
  • Insalata di carne cruda, funghi porcini e senape
  • Pancetta di maiale fondente e gamberi rossi
  • Riso, mela rossa e capriolo
  • Guancia di vitello brasata, zucca e salsa alle spezie
  • Cremoso al mandarino
  • Dessert al panettone
  • Piccola pasticceria

Per chi lo desidera, selezione di tre calici di vini abbinati (40 euro):

  • Friulano – La Duline – Vignai da Duline 2012
  • Valpolicella Superiore Classico – Zenato 2011
  • Moscato d’Asti – Valter Brera 2012

Cenone di Capodanno (240 euro a persona, vini esclusi)

Cozze e Salsiccia

E’ un trionfo di 11 tappe del gusto per raggiungere la mezzanotte in un crescendo di esperienze: dallo scampi tonic che apre le danze fino alla sfera di champagne che prelude al brindisi augurale:

  • Scampi Tonic
  • Cozze e salsiccia
  • Uova di quaglia all’alpestre
  • Crema cotta di barbabietola, panna acida e acciughe salate
  • Noci di capesante, mortadella e cime di cavolfiore
  • Granchio reale, cardi fondenti e bottarga
  • Gnocco di patate farcito di fonduta e tartufo bianco
  • Nocetta di capriolo, crema di mele cotogne, castagne e salsa di arachidi
  • Zuppetta di agrumi
  • Crema allo champagne
  • Piccola pasticceria

Per chi lo desidera, selezione di cinque calici di vini abbinati (110 euro):

  • Moscato giallo – Franz Haas 2011
  • Chardonnay delle Langhe – Massolino 2012
  • Chablis Premier Cru – Montée de Tonnerre – Billaud Simon 2008
  • Barolo Serralunga – Ferdinando Principiano 2009
  • Passito di Pantelleria – Fermatemi che volo – Dallara 2007

3 pensieri su “Menù di Natale e Capodanno di Cracco a Palazzo Parigi

  1. panelibrienuvole ha detto:

    Non è alla mia portata, ma sarei davvero curiosa di provare la cucina di Cracco. Anche perché questo a giudicare dagli interni, il ristorante è davvero molto bello ed elegante.
    Ma una domanda mi sorge spontanea e insopprimibile: se qualche anno fa, qualcuno che non si chiama Cracco, avesse proposto cozze e salsicce quale sarebbe stata la reazione di tanti guru della gastronomia? 😉
    E con questo interrogativo, ti auguro di nuovo buon Natale!
    Un abbraccio,
    Alice

    • Lili Madeleine ha detto:

      Ahhhaaa, ci ho pensato anch’io mentre scrivevo il post, però bisogna dire che non tutti sanno presentare cozze e salsiccia così 🙂
      Sarei molto curiosa anch’io di assaggiare l’alta cucina: che sia Cracco, Scabin o Bottura, ho tante domande a riguardo e mi chiedo soprattutto se sarei in grado di capire e apprezzare ciò che mi viene presentato. Io che meglio di un piatto di lasagne fatico a immaginare cosa possa esserci…
      Buonissimo Natale anche a te 🙂

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.