‘Max quanto basta’: anche Max Pisu scrive un libro di cucina

Max quanto bastaCari appassionati di libri di cucina, vi presento la copertina di ‘Max quanto basta‘, nuova opera editoriale di Max Pisu.

Ovvero la dimostrazione che, se in principio era la barzelletta, ormai il nuovo trend editoriale dei comici ex Zelig e simili vira deciso verso tematiche food.

Ci aveva già provato Alessandro Fullini, alias Prof. Tuscolana, con il primo manuale di cucina gayPomodori sull’orlo di una crisi di nervi‘. Ora tocca anche a Max Pisu, che tutti abbiamo amato nei panni di Tarcisio.

Dal 25 settembre, nelle librerie troverete ‘Max quanto basta. Avventure e ricette per scoprire che il cibo è anche buonumore‘, ed. Feltrinelli Gribaudo.

Ovvero, aneddoti e riflessioni che tendono a sfatare alcuni miti dell’alta gastronomia, con le autorevoli incursioni di Carlo Casti, attuale fiduciario Slow Food per la Condotta di Milano, la prefazione e gli interventi di Carlo Petrini, fondatore di Slow Food.

Al volume ha contribuito anche un altro grande comico milanese, Enrico Bertolino.

Ora, verrebbe da pensare che sia l’ennesimo libro di cucina e racconti di famiglia, un vizio nel quale cascano in molti ultimamente, inclusi scrittori illustri e di lungo corso come Andrea Vitali con il suo ‘Le tre minestre‘.

Poi però, leggendo la scheda degli autori, scopro che Max Pisu, nato a Legnano nel 1965, è produttore di spumante made in Emilia Essè, insieme all’ex giocatore del Parma Calcio Lorenzo Minotti.

Un indizio che, unito alla penna dei grandi di Slow Food, fa pensare che Tarcisio (‘Pronto? Ciaaaaaaooo‘) qualcosa di cucina ne capisca.

Cerchi libri di argomento culinario? Leggi le altre recensioni del blog.

Autore: Oriana Davini

2 pensieri su “‘Max quanto basta’: anche Max Pisu scrive un libro di cucina

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.