Identità Golose 2013

Sta per arrivare un weekend da paura a Milano per tutti quelli che amano l’enogastronomia: vi dice niente il binomio Identità Golose 2013 e Milano Food&Wine Festival? C’è da perdere la testa e non solo per gli svariati assaggi in degustazione di un numero spropositato di etichette.

Se abitate a Milano e provincia, se Cracco è il vostro guru, se le stelle Michelin sono il faro che vi guida nella scelta dei ristoranti, se pensate la gastronomia è una cosa seria, anzi serissima, allora preparatevi: urge uno studio approfondito dei programmi e degli ospiti, una strategia mirata a captare personaggi e piatti interessanti dribblando tutto ciò che fa contorno ma è meno interessante.

Partiamo da Identità Golose 2013, il congresso dedicato alla cucina d’autore. Quali autori, vi state chiedendo? Gente del calibro del sopracitato Carlo Cracco, eccellenza italica della cucina e giudice di Masterchef, ma anche Davide Scabin (sì, quello del Combal.Zero di Rivoli), Massimo Bottura (sì, quello dell’Osteria Francescana a Modena), Alessandro Pipero (sì, quello di Pipero al Rex a Roma), Davide Oldani (sì, quello del ristorante D’O di San Pietro all’Olmo), Gianfranco Vissani (sì lui non ha bisogno di presentazioni, comunque il Ristorante Vissani è a Todi) e un numero imprecisato di giovani e combattivi chef stranieri.

Andando sul pratico, Identità Golose si svolge dal 10 al 12 febbraio al MiCo – Milano Congressi (via Gattamelata, gate 14): tre giornate  e tre sale, dove a rotazione si affronteranno argomenti diversi (per scaricare il programma, vedere i prezzi – carucci – e iscriversi basta andare sul sito di Identità Golose). Tutto però sotto un unico cappello: il rispetto, tema dell’edizione 2013, per la natura, le materie prime, i clienti e i loro soldi, i cuochi e i ristoratori.

(Se ve lo state chiedendo, Cracco parlerà lunedì 11 alle 10.00 in Sala Auditorium, alle 12.15 nella stessa sala è il turno di Bottura, nel pomeriggio alle 16.45 prende il testimone Scabin seguito da Oldani).

Milano Food Wine FestivalStesso luogo ma date lievemente sfasate per Milano Food&Wine Festival, in programma da sabato 9 a lunedì 11 febbraio.

Vi interessa degustare 400 vini selezionati dal presidente e fondatore del Merano Wine Festival, Helmuth Kocher? Perchè è questo che succederà: 375 etichette, 100 cantine italiane e 25 straniere, in attesa che voi, abili degustatori, vi avviciniate al banco con nonchalance e il calice sfoderato.

Anche in questo caso, per sapere l’elenco degli espositori basta andare sul sito di Milano Food&Wine Festival: il biglietto costa 30 euro e durante la tre giorni troverete anche  20 chef che si esibiranno live nella preparazione di piatti.

Autore: Oriana Davini

2 Comments

  1. Devo dire un fine settimana davvero interessante ma i costi per partecipare come sono ?? Alti come al solito ??

    • Mmmm…30 euro l’ingresso al Milano Food&Wine Festival, più alto quello a Identità Golose (dipende dal giorno e da quanti congressi si vuole seguire)

Cosa ne pensi di questo articolo? Scrivimelo!

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: