RamenaMano Milano

Come si mangia da Ramen a Mano, il primo ramen bar che usa farina biologica 0 italiana

Stranamente nei dintorni di via Sarpi, la Chinatown milanese per eccellenza, non ci sono molti locali dove ordinare i ramen. O meglio non c’erano fino a poco tempo fa, perché in via Lomazzo ha aperto Ramen a Mano. 

Avventura imprenditoriale dei fratelli Wu, cinesi di origine ma legnanesi di nascita e vita (sono i proprietari del ristorante Al Borgo Antico di Legnano), Ramen a Mano è il primo locale in Italia a utilizzare la farina biologica 0 italiana.

Continua a leggere

Dove mangiare i ramen a Milano: indirizzi, orari e opinioni

ramen milano[Aggiornamento a febbraio 2018]

In tema di cucina giapponese ancora cercate il sushi?

Ma dai! E perché?

Qui a Milano ormai è acqua passata, la nuova moda imperante è il ramen, meglio se fatto in casa. E all’occorrenza anche freddo, quando fuori fa caldo e il brodo bollente si fa fatica a mandar giù.

La domanda fondamentale quindi è: dove mangiare i ramen a Milano? Quelli giapponesi, intendo.
Continua a leggere

wagamama Malpensa Milano

Ramen a Malpensa: wagamama apre al Terminal 1

Avete presente quel momento nel quale state aspettando l’imbarco del vostro volo e mentre addentate un panino gommoso dentro di voi pensate “Che bello sarebbe affondare le narici sopra una ciotola fumante di ramen“?

Ecco, quel momento dopo il 21 dicembre sarà diverso. Aspetterete il vostro volo a Malpensa, se vi va, con le narici sopra una ciotola fumante di ramen.  Continua a leggere

Zazà Ramen Milano

Come si mangia da Zazà Ramen, il locale di via Solferino che rende omaggio a Lupin

Che ci fa uno chef olandese in Italia? Apre un ristorante giapponese, ovvio.

Ma occorre dire che lo chef in questione, Brendan Becht, è venuto in Italia per studiare con Gualtiero Marchesi su consiglio di un altro chef conosciuto a Parigi, Carlo Cracco. E con Marchesi partecipò a un primo viaggio in Giappone – quando il Giappone non era ancora di moda – di cui ancora oggi conserva il mito.

Zazà Ramen, il cui nome è un omaggio all’Ispettore Zenigata, poliziotto goloso di ramen perennemente a caccia di Lupin, propone una cucina giapponese rigorosa nell’impostazione ma con una scelta degli ingredienti  creativa.

Zazà ramen: menù

Tutti ramen in menù sono composti da brodo (nelle varianti Shoyu – con salsa di soia -, Shio – con alga secca konbu – e Miso), pasta fresca cotta al momento e una guarnizione con verdura, carne o pesce a scelta.

In occasione dell’estate, Zazà è stato forse il primo ramen bar di Milano a lanciare i ramen freddi: so cosa state pensando, invece sono buonissimi e potete sceglierli in tre versioni diverse.

Io ho provato il Ramen Verde freddo (il colore è dovuto a una polvere finissima di alghe nell’impasto della pasta) con masago (uova di capelano) e cipollotto di Tropea, esclusiva creata da chef Becht: una goduria che vi consiglio (15 euro).

Zazà Ramen Milano ramen verde freddo

Quindi il Ramen freddo con carne, che nella versione estiva è a base di pollo, verdure, coriandolo fresco e goma (salsa di sesamo). Nel menù invernale è invece disponibile con carne di maiale, oppure con manzo, funghi e cipolla rossa caramellata.

Zazà Ramen Milano ramen di carne

Non contenta ho messo alla prova anche lo hiyashi chuka, il ramen freddo di pesce: è a base di salmone e avocado in salsa shoyu e yuzu ed è consigliatissimo anche perchè servito in un piatto dalla tonalità meravigliosa.

Nella versione calda trovate in menù il Ramen di pesce e frutti di mare con finocchio in brodo caldo e il Tako ramen con verdure in foglia asiatiche e pesto di zenzero fresco (quest’ultimo è uno dei best seller del locale).

Zazà Ramen Milano ramen di pesce

Già che ci siamo, qualche consiglio che spazia oltre i ramen: provate la Gado-Gado Zazà di verdure miste e salsa speziata agli arachidi, un’insalata che vi ruberà il cuore.

Zazà Ramen – via Solferino 28 (M2 Moscova) – 02 36799000 – Orari: 12-15 e 19-23 – www.zazaramen.it 

Toridoll Milano

Toridoll apre a Milano La Bottega del Ramen e Tokyo Table

Attenzione amanti dei ramen e della cucina giapponese in generale: sta per sbarcare in Italia il gruppo Toridoll, il cui nome probabilmente non vi dirà nulla.

Nemmeno a me fino a ieri. Poi sono incappata in una notizia e ho scoperto che è un colosso giapponese con molti brand di ristorazione e circa 1200 ristoranti nel mondo. Che ora ha la ferma intenzione di conquistare l’Europa partendo proprio da Milano. Continua a leggere

maido-milano-okonomiyaki

Com’è l’okomiyaki di Maido, il ristorante in zona Sempione a Milano

Finalmente anch’io mi sono messa al passo coi tempi e sono andata a provare l’okonomiyaki di Maido, il ristorante in stile M’Arrabbio che dopo aver impazzato al Mercato Metropolitano ha aperto un locale anche in zona Sempione, a due passi dall’Arco della Pace (dopo quello in via Savona 15 e il recentissimo in via Dal Verme 36, zona Isola). Continua a leggere

Khatay Milano: 10 prodotti da comprare nel supermercato etnico più grande d’Italia

kathay-milano

Se cercate una bottega piena di meraviglie nella quale perdervi in un pomeriggio di pioggia battente (ma va bene anche se è mattina e fuori splende il sole), provate a varcare la soglia di Kathay in via Canonica 54 a Milano. Cioè a due passi da via Paolo Sarpi, la chinatown milanese per eccellenza. Continua a leggere