Ferrari Spazio Bollicine - Aeropuerto de Roma-Fiumicino

I migliori bar in aeroporto: dove bere bene tra un volo e l’altro

C’era un tempo in cui gli aeroporti erano lunghi corridoioni spogli da percorrere il più velocemente possibile dopo una tappa al duty free per spruzzarsi tutti gli ultimi profumi di Dior.

Oggi non più: nossignore, si entra in aeroporto e ci si ritrova circondati da negozi, locali, ristoranti, lounge dove sollazzarsi in attesa di un volo come nemmeno in Rinascente.

E poi bar, signori miei, avete presente cosa sono diventati i bar in aeroporto?

Avendo trascorso l’adolescenza in provincia, ricordo benissimo quando ha aperto la nuova Malpensa: l’idea che all’interno ci fosse un McDonald’s mi sembrava trasgressiva come gli stivali rossi per Ariel in Footloose.

Insomma ci si accontentava di poco…

Prima di decidere – dopo questa confessione – di smettere di leggere questo blog, sappiate che ora tutto è cambiato e lo so persino io, che nel frattempo per lavoro ho sguazzato allegramente tra vari aeroporti del mondo.

E ohibò, è tutto uno sfavillio di ristoranti stellati (qui vi ho dato l’elenco completolucine, banconi lustri, tavolini, sfilate di bicchieri, cocktail, barman evoluti e persino gentili: insomma i corridoioni spogli che ci ricordavamo sono appunto solo un bel ricordo (tranne forse a Malpensa, lì c’è ancora del vintage per chi sa apprezzarlo).

Avete presente George Clooney in ‘Tra le nuvole‘, tutto drink, trolley perfettamente organizzati, flirt e lounge di prima classe? Beh, oggi è tutto alla nostra portata.

Non ci credete? Venite con me a farvi un giro tra i migliori bar negli aeroporti del mondo, classifica gioiosamente redatta da Jetcost. E iniziamo proprio dall’Italia.

Ferrari Spazio Bollicine – Aeroporto di Fiumicino, Roma

Ferrari Spazio Bollicine - Aeropuerto de Roma-Fiumicino

È il primo Ferrari Spazio Bollicine aperto all’interno di un aeroporto, con l’obiettivo di diventare il simbolo dell’accoglienza e dello stile italiano.

Arredi moderni, mosaici, grandi specchi che esaltano la cucina a vista dove impera e comanda lo chef stellato Alfio Ghezzi: il menù è a base di cucina regionale reinterpretata in modo leggero e moderno.

airbrÄu brewery – aeroporto di monaco di baviera (germania)

Airbräu Brewery - Aeroporto internazionale di Múnich-Franz Josef Strauss

Io ci andrei solo per la location che ricorda un classico biergarten ma qui c’è qualcosa in più: oltre alla terrazza con 600 posti a sedere, infatti, l’Airbräu Brewery è l’unica fabbrica di birra all’interno di un aeroporto europeo.

Qui si produce birra nel rispetto del decreto di purezza del lontano 1513, utilizzando luppolo locale della regione di Hallertau. Diverse le tipologie tra cui scegliere: dalla FliegerQuell, semi-dry vincitrice della medaglia d’oro ai DLG Awards, alla Airbräu Krampus, birra scura servita solo in inverno, fino all’Aviator, rossa doppio malto.

Il tutto da gustare insieme a un bretzel o un piatto di salsicce alla griglia.

runway 34 – Aeroporto di Zurigo (Svizzera)

Runway 34 - Aeroporto di Zurigo

Ristorante, bar e cigar lounge, il tutto in un vecchio hangar completamente ristrutturato con pavimento in legno. E soprattutto un vecchio aereo sovietico del 1957: benvenuti all’aeroporto di Zurigo, dove in uno spazio polifunzionale avete l’imbarazzo della scelta.

Sotto le ali del velivolo c’è The Hangar Ristorante, mentre all’interno della cabina dell’aereo si trova il The Wingwalker Bar, dove si può bere guardando direttamente decolli e atterraggi.

Avete voglia di sigaro cubano abbinato a un cocktail? All’interno del vecchio aereo sovietico vi attende The Smokers Lounge.

center bar – aeroporto di zurigo (svizzera)

Center Bar - Aeroporto di Zurigo

Ok, Runway 34 e il suo aereo sovietico sono molto scenografici ma se è il glamour che cercate allora dovete scegliere il Center Bar.

Qui il menù propone tartine di pane tostato e caviale oltre che il salmone Balik – considerato il migliore del mondo -, il tutto abbinato a un bicchiere di vino o champagne e accompagnato dalla rilassante musica dal vivo di un pianoforte accanto ai tavoli.

f***Me, I’m Famous – Aeroporto di Ibiza (Spagna)

F___ Me I´m Famous - Aeroporto di Ibiza

Una discoteca all’interno di un aeroporto, dove divertirsi con musica e cocktail: è F*** Me, I’m Famous, il locale creato nello scalo di Ibiza da Cathy e David Guetta.

Oltre alla pista da ballo accanto alla consolle del dj, con tanto di soffitto pieno di led e cannoni di luce, c’è una zona dedicata alla cucina locale, un negozio di merchandising (vuoi tornare a casa senza la maglietta brandizzata FMIM?) e un angolo bar dedicato ai cocktail.

Ah c’è anche un kids club

Beaudevin wine and Tapas – Aeroporto di Bruxelles (Belgio)

Beaudevin Wine and Tapas - Aeroporto di Bruxelles-National

Immaginate un luogo accogliente e rilassante, dove sorseggiare un bicchiere di buon vino in compagnia di qualche tapas gourmet: siete al Beaudevin Wine and Tapas, dove anche il lampadario è fatto con bicchieri di vino.

Questo è il posto perfetto per concedersi una degustazione di formaggi abbinati al vino giusto.

Casa Bacardi – Aeroporto di Stoccolma Arlanda (Svezia)

Casa Bacardi - Aeroporto di Stoccolma Arlanda

Un tocco caraibico nella fredda Svezia: se amate Mojito, Daiquiri o Cuba Libre, fate un salto da Casa Bacardi al Terminal 5, il cui nome dice tutto.

Anche l’arredamento è in stile: colori caldi e una fragranza di menta in sottofondo.

Ecco – aeroporto di atlanta (usa)

ECCO - Aeroporto internazionale di Atlanta

Atlanta è il più grande aeroporto del mondo: ogni anno da qui passano più di 100 milioni di passeggeri, un record che l’Hartfiel-Jackson (questo il nome dello scalo) vanta da parecchio tempo.

Immaginate quanta sete possono avere 100 milioni di persone? Per rinfrescare le gole di tutti c’è ECCO, un posto dove scegliere tra 25 tipi di whisky e bourbon e un’infinita carta dei coctkail: dal Long live the Queen (Gin Bombay Sapphire, liquore di sambuco, limone, pesca e menta) al Living is easy (vodka californiana Hangar One Straight, sciroppo di fragole e liquore alle erbe Gran Classico) al Perkin’s Park (whisky High West Double Rye, Calvados Christian Drouin e liquore di mele Berentzen).

lounge 5280 – aeroporto di denver (usa)

Lounge 5280 - Aeroporto internazionale di Denver

Arrivate a Denver, avete il fuso orario sballato, l’ora locale dice che è mattina ma voi avete un tremendo bisogno di alcol: dove andare? Al Lounge 5280.

Qui servono anche cocktail da colazione e potete scegliere tra ben sei diversi tipi di Bloody Mary. Ma il menù include anche – oltre a 40 tipi diversi di whisky e bourbon – diverse proposte con prodotti locali del Colorado, come il Denver Cosmo (vodka Leopold Silvver Tree Small Bath, liquore di mirtilli rossi, liquore di arancia Leopold e una spruzzata di succo di mirtillo Knudsen), il Bright and Sunny in Colorado (Ron Montanya o Platino con birra allo zenzero Gosling, spremuta di arancia e foglie di menta fresca).

crÚ food and wine bar – aeroporto di denver (usa)

CRÚ Food and WineBar - Aeroporto internazionale di Denver

Trenta vini al bicchiere e oltre 300 bottiglie di rossi e bianchi provenienti da tutto il mondo: se amante il buon vino e capitate all’aeroporto internazionale di Denver fate una sosta da CRÚ Food and Wine Bar.

E state tranquilli, non uscirete ubriachi se insieme al vino ordinerete anche il menù di tapas di lusso della casa: Steak Tartar, fichi allo spiedo, gorgonzola e riduzione di aceto balsamico nel caso vi prenda la nostalgia per i sapori di casa.

–> Ti piacciono i bar? Anche a me! Leggi qui tutte le notizie a riguardo

2 pensieri su “I migliori bar in aeroporto: dove bere bene tra un volo e l’altro

Rispondi