Madeleines-di-san-valentino

Madeleines di San Valentino con ricotta, arancia e cioccolato bianco

San Valentino incombe, rassegnamoci: che siate o meno fan della festa degli innamorati, prossimamente sarà tutto uno svolazzare di cuoricini rossi, putti alati e ovviamente ricette afrodisiache per sorprendere la dolce metà.

Siete in cerca di idee originali? Servite le madeleines di San Valentino, con ricotta, arancia, cioccolato bianco e uno sproposito di cuoricini rossi di zucchero.

Da dove arrivano? Sono stata sfidata: tra le ricette di San Valentino Galbani ho trovato le madeleines. Potevo lasciarmi sfuggire l’occasione, io che sforno madeleine in continuazione e – lo scrivo en passant perché giuro che è solo una coincidenza – festeggio l’anniversario proprio il 14 febbraio? Ovviamente no.

E così sono partita da quella ricetta e l’ho leggermente modificata, aggiungendo la ricotta dolce direttamente nell’impasto insieme a un po’ di colorante rosso, per poi sbizzarrirmi nella decorazione con cioccolato bianco e cuoricini di zucchero rosso.

Il tutto coadiuvata dalla mia petite madeleine, che ha messo le mani in pasta – letteralmente – e si è spazzolata almeno cinque mini madeleine e svariati cuoricini di zucchero.

Madeleines di san valentino

Pronti a partire? Meglio iniziare il giorno prima, in modo da lasciar riposare l’impasto in frigorifero tutta la notte prima di cuocere.

E non dimenticate di seguire i cinque trucchi per avere madeleines perfette.

madeleines di san valentino: ricetta

Ingredienti

  • 150 gr di farina 00
  • 3 uova a temperatura ambiente
  • 120 gr di zucchero
  • 90 gr di burro
  • 100 gr di crema dolce alla ricotta (per me Santa Lucia Galbani)
  • Un cucchiaio di olio di semi
  • La buccia grattugiata di un’arancia
  • Colorante alimentare rosso in polvere
  • Un pizzico di sale
  • 150 gr di cioccolato bianco
  • Zuccherini a forma di cuore

Preparazione

Per prima cosa sbattete le uova con lo zucchero, in modo da ottenere il classico composto bianco e spumoso: aggiungete quindi l’olio e la crema di ricotta dolce.

Nel frattempo in una ciotola mescolate la farina con il lievito, il sale, mezzo cucchiaino di colorante (io preferisco quelli in polvere, così non diluisco troppo l’impasto) e la buccia dell’arancia.

Unite quindi gli ingredienti secchi al composto di uova, zucchero e olio. Da ultimo aggiungete il burro fuso (lasciatelo prima raffreddare).

A questo punto coprite tutto con della pellicola, mettete il composto in frigorifero e dimenticatevelo per qualche ora o, meglio ancora, tutta la notte).

È un passaggio che serve a far riposare l’impasto, raffreddarlo e dargli così modo di subire lo shock termico in cottura che crea la caratteristica gobbetta delle madeleines.

Cottura

Il giorno dopo procediamo con la cottura: imburrate gli stampi (io ne ho due di formati normali e uno di mini madeleines), quindi riempiteli per tre quarti con l’impasto.

Mettete tutto in forno a 180° statico e cuocete per 10 minuti circa: controllate a vista le vostre madeleines perché cuociono in poco tempo, vanno tolte quando si formano le gobbette e iniziano a essere dorate.

Lasciatele raffreddare, intanto fondete il cioccolato bianco, preparate gli zuccherini e sbizzarritevi con la decorazione.

–> Ci avete preso gusto con le madeleines? Qui trovate tutte le ricette!

Madeleines di san valentino

Madeleines di san valentino

Published by

Rispondi