hot dog

Il perfetto hot dog: 5 regole per farlo come gli Americani comandano

 twitterfacebookinstagrampinterest

Come deve essere il vero hot dog? Non fate i finti tonti, so che una volta superate le casse dell’Ikea vi fate anche voi la stessa domanda.

Certo, gli svedesi sono maestri nell’arte delle polpette, ma con gli hot dog non c’è gara. E non stiamo parlando semplicemente di pane, wurstel e salse varie, no signori: l’hot dog negli States è una faccenda seria, serissima (date un’occhiata alla mappa gastronomica degli Usa).

Tanto che persino l’autorevole Guardian, seppur britannico, ha sentito il bisogno di stilare una guida con le 5 regole per l’hot dog perfetto. 

Chi di voi saprebbe dire se la salsiccia in questione deve essere di maiale o manzo? E in accompagnamento va il ketchup o la senape?

Pensateci la prossima volta che andate a New York e anziché mangiare nei ristoranti consigliati da Joe Bastianich, dando un’occhiata al vostro portamonete, vi viene un’improvvisa voglia di qualcosa di buono a basso costo.

Fermatevi a uno dei tanti chioschi (o, ancor meglio, a un food truck), sfoderate il vostro slang e dimostrate di avere le idee chiare.

Hot dog1. Salsiccia

Noi italiani siamo (giustamente) convinti della superiorità della salamella, soprattutto se infilata nel pane caldo con cipolle e peperoni. Tutto il resto per noi è wurstel, gruppo eterogeneo nel quale infiliamo senza troppa distinzione ogni salsiccia fabbricata al di là delle Alpi.

Sbagliato, nel senso che anche nel vasto mondo dei wurstel esistono parecchie differenze.

Quello da utilizzare per l’hot dog deve essere rigorosamente di maiale: la carne ha da essere unta, non si può usare un taglio magro, speziata ma non troppo, soprattutto poco piccante. Il sapore predominante deve essere quello della carne di maiale.

E le dimensioni contano: il wurstel da hot dog dovrebbe essere lungo 18 cm, con una circonferenza di 4 cm.

2.Pane

In americano, i buns sono i panini creati ad hoc per gli hamburger e gli hot dog.

Diffidate se, come accade in Austria, vi servono la salsiccia infilata in una mezza baguette: il pane perfetto deve essere morbido, dolciastro, tagliato di lato. Nel New England raggiungono l’apice del piacere scaldandolo leggermente (non grigliandolo, mi raccomando): in questo modo tiene meglio la cottura della salsiccia, senza bagnarsi diventando una pappetta immangiabile.

3.Condimento

 Quale che sia il vostro preferito, la regola generale è che le salse devono essere infilate sotto la salsiccia ben in profondità, in modo che non schizzino in giro.

Hot dog menùDetto questo, sono ammessi (non più di tre per hot dog):

  • burro brasato
  • cipolle al vapore o bollite
  • pancetta
  • senape delicata
  • ketchup
  • cetriolini
  • formaggio
  • crauti
  • cetrioli
  • pomodori

Sono vietati:

  • cipolle fritte o crude
  • formaggio squeezy
  • carne trita
  • chorizo
  • peperoncini jalapenos
  • maionese
  • panna acida
  • uovo fritto
  • patatine
  • olive
  • chutney di mango
  • salsa barbecue
  • mais
  • peperoni
  • funghi
  • guacamole
  • mozzarella

4. Contorni

Forse non vi è chiaro che l’hot dog è il classico street food americano: si agguanta al chiosco e si trangugia in piedi per strada. Quindi l’unico contorno ammesso è un altro hot dog. Qualunque cosa fritta pretendiate di abbinargli è solo un’altra aggiunta di carboidrati. E no, le verdure grigliate al chiosco non ve le danno.

5. Bevande

A Londra va di moda mangiare l’hot dog accompagnandolo con un cocktail o un calice di champagne. De gustibus…

In realtà, niente è meglio di una buona birra, ma potete spaziare anche verso una coca cola o dell’acqua frizzante: l’anidride carbonica aiuta a sgrassare la bocca.

Published by

3 thoughts on “Il perfetto hot dog: 5 regole per farlo come gli Americani comandano

Rispondi