La chef migliore del mondo è italiana: Nadia Santini del ristorante Dal Pescatore

Nadia Santini Dal Pescatore

Nadia Santini, chef del ristorante Dal pescatore di Canneto sull’Oglio (provincia di Mantova), è la migliore chef donna del mondo. Oooh, la riscossa italiana parte dalle donne: towanda sorelle, se c’è una cosa che qui sappiamo fare assai bene è (almeno) cucinare, rivendichiamolo con orgoglio!

E per una volta anziché discutere della copertina di GQ su Cracco, della grammatica di Joe Bastianich (‘Vuoi che muoro?‘) e delle parolacce di Gordon Ramsay, parliamo di donne che zitte zitte si portano a casa tre stelle Michelin (prima donna in Italia ad aver raggiunto questo traguardo) e vincono con grazia il Veuve Clicquot world’s best  female chef.

Ovvero la classifica messa a punto dall’autorevole giuria del World’s 50 Best Restaurants, stilata dal britannico Restaurant Magazine, che conferisce il premio sopracitato ispirato alla vita di Madame Clicquot, ovvero colei che in barba ai pregiudizi dell’epoca divenne una donna imprenditrice nel mondo maschile dello Champagne.

Nadia Santini lavora da anni con la sua famiglia ai fornelli del Ristorante Dal Pescatore e il premio, che in fondo è anche un riconoscimento al lavoro di generazioni che tuttora condividono spazi e saperi, le è stato conferito dai 50 migliori ristoranti del mondo riunitisi a Londra.

Il nome del ristorante, a conduzione familiare, deriva proprio dall’attività di Antonio Santini, pescatore che nel 1925 decise di mettersi nel ramo della ristorazione mollando la canna da pesca e impugnando pentole e padelle: 90 anni dopo, la nipote Nadia Santini si aggiudica il prestigioso riconoscimento grazie a un salto di qualità nel menù che unisce ai sapori tradizionali influenze ispirate ai grandi cuochi francesi come Bocouse, Vergé, Haeberlin (ma non manca anche un omaggio al nostrano Gualtiero Marchesi).

Una tradizione, quella della famiglia Santini, che non conosce crisi: il figlio di Nadia, Giovanni, l’anno scorso ha vinto il premio Chef de l’Avenir, ovvero il riconoscimento come miglior cuoco promettente indetto dall’Academie Internationale de la Gastronomie.

Insomma, Dal Pescatore è uno di quei posti da tener d’occhio. E nel caso voleste cimentarvi con l’alta cucina, potete sempre tentare di replicare i tortelli di zucca di Nadia e Antonio Santini.

Chissà, potrebbe diventare il piatto forte con cui tentare l’avventura a Masterchef (leggete qui l’intervista che vi spiega come funziona Masterchef e come partecipare) e stupire i tre terribili giudici…

 

Published by

4 thoughts on “La chef migliore del mondo è italiana: Nadia Santini del ristorante Dal Pescatore

  1. sara brava di sicuro mi fa ricordare quel famoso films di a pranzo di babet ma io vengo dalla scuola di babet o 52 anni ma come mestiere neo 700 anni o fatto il cuoco 32 anni sulle navi dacrociera o senpre studiato la cucina sia praticandola che studiandola i cuochi non si chiamano chef ma gatronomici e

Rispondi